Dichiarazione su incidente di Bargi

ABB è profondamente colpita per il tragico incidente avvenuto nella centrale Enel Green Power di Bargi (Bologna) il 9 aprile, in cui hanno perso la vita alcuni lavoratori. I nostri pensieri sono rivolti alle famiglie e agli amici delle persone morte in questo incidente. Esprimiamo loro il nostro sincero cordoglio e auguriamo a coloro che sono rimasti feriti una pronta guarigione. ABB conferma che un suo dipendente, Paolo Casiraghi, che stava lavorando in sito, è attualmente disperso. ABB fin dalle prime fasi dell'incidente si è attivata per mettersi in contatto con la famiglia del collega disperso per offrire tutto il sostegno possibile. La società ringrazia tutte le Autorità che stanno lavorando instancabilmente alle operazioni di soccorso.

Paolo Casiraghi, dipendente ABB della divisione Process Automation Energy Industries, con sede a Sesto San Giovanni (Milano), si trovava presso l'impianto di Bargi per assistere alla messa in servizio di due sistemi di eccitazione forniti da ABB e installati da Enel Green Power alla fine del 2023. Questa fornitura faceva parte di un più ampio progetto di aggiornamento di Enel Green Power collegato a due unità di generazione esistenti, fornite da altre società. Da gennaio 2024 ABB ha operato per la messa in servizio dei due sistemi di eccitazione.

Non ci sono altri dipendenti ABB coinvolti nell'incidente e ABB conferma di non aver subappaltato alcuna attività a terze parti.

ABB non conosce i dettagli sulle potenziali cause dell’incidente, che le Autorità verificheranno.

ABB è pronta a collaborare con tutte le Autorità competenti e con il management di Enel Green Power per far luce sulle cause esatte di questo incidente e fornirà informazioni non appena saranno disponibili.

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp