Il sistema di automazione all-in-one di ABB significa affidabilità efficiente e sostenibile per il data center globale Ericsson

ABB Ability™ Data Center Automation è diventata una soluzione leader per gestire le complesse esigenze energetiche e operative degli hub globali di dati in continua espansione

I data center sono in prima linea nella rivoluzione digitale. La maggior parte delle informazioni digitalizzate del mondo scorre attraverso queste installazioni tentacolari. Le richieste di archiviazione e di backup dei dati di questi hub sono così fameliche che l'appetito globale per le informazioni digitali è ora misurato in zettabyte o unità di un trilione di miliardi di byte.

Le sfide tecnologiche vanno ben oltre l'elaborazione dei dati. Gli enormi array di server in un moderno data center necessitano di enormi quantità di energia elettrica mentre raffreddano enormi quantità di calore.

Nel 2019 i data center nell'Unione europea hanno consumato il 25 per cento in più di energia rispetto al 2014, secondo i dati di Eureca, un progetto finanziato dalla Commissione europea per aumentare la conoscenza e la consapevolezza sui data center e sull'energia che utilizzano.

Eureca ha calcolato che i cinque miliardi di download e i flussi attivati dalla canzone "Despacito" del 2017 hanno consumato la stessa quantità di energia utilizzata dalle nazioni del Ciad, della Guinea-Bissau, della Somalia, della Sierra Leone e della Repubblica Centrafricana messe insieme in un solo anno.

La gestione di questi task energetici e il loro svolgimento in modo da garantire l'efficienza operativa e l'affidabilità richieste dalle aziende odierne dipendono da una tecnologia sofisticata e da una profonda competenza tecnica.

Il lancio globale del 5G, l'equivalente wireless di una connessione dati a banda larga, porrà la crescita dei dati digitali in overdrive, richiedendo una gestione dell'energia e delle efficienze operative dei data center sempre maggiore. In altre parole, la domanda per le tecnologie di ABB per i data center continuerà a crescere.

Questo è il motivo per cui ABB è diventata uno dei principali fornitori al mondo di sistemi operativi e di gestione dell'energia per enormi data center. Ed è il motivo per cui Ericsson, uno dei maggiori fornitori mondiali di apparecchiature per le reti di telecomunicazione, ha scelto ABB per organizzare il suo Global Information and Communication Technology Center a Rosersberg, in Svezia.

Il Global ICT Center è di fondamentale importanza per Ericsson, consentendo ai suoi ingegneri in tutto il mondo, 24 ore su 24, di utilizzare la struttura in remoto per testare prodotti e servizi, prima di rilasciarli ai clienti. L'affidabilità del sito e la sua capacità di operare in modo efficiente senza interruzioni sono fondamentali per il successo di Ericsson.

L'ampio data center si estende su oltre 20.000 metri quadrati, ma può essere monitorato e controllato in remoto grazie a una soluzione ABB Ability™ Data Center Automation. Attraverso questo sistema nervoso centrale, tutti e tre i sistemi di controllo del centro - il sistema di gestione dell'edificio (BMS - building management system), il sistema di gestione intelligente dell'energia (PMS - smart power management system) con funzioni automatizzate e il sistema di gestione dell'energia (EMS - energy management system) - sono gestiti da un unico punto di controllo e, grazie ad ABB, il Global ICT Center è riuscito a ottenere risparmi energetici, riducendo al contempo le spese operative e di capitale.

"Per noi, ABB è un partner strategico per questo sito e altri siti simili a questo", ha dichiarato Mikael Anckers. Head of Building Operations del Global ICT Center. ''I sistemi BMS, PMS ed EMS formano il cuore e il cervello del sito e sono integrati in un unico sistema. Ciò aiuta a monitorare più facilmente la struttura e mi fa dormire tranquillo."

Ericsson ha sfruttato l'esperienza di ABB nelle tecnologie e nell'automazione dei motori elettrici. Il progetto comprendeva i misuratori di portata magnetici ABB che misurano il flusso dell’acqua di raffreddamento, i trasformatori di sottostazione, i quadri di media tensione, tutti controllati e monitorati dal sistema di automazione.

La gestione dell’energia è la chiave

La tecnologia ABB ha consentito a Ericsson di automatizzare e controllare le attività del data center, non solo attraverso i sistemi hardware e software, ma anche attraverso i sistemi di alimentazione, raffreddamento e gestione dell'energia.

I data center sono assetati di energia, consumano enormi quantità di elettricità, equivalenti al consumo in una piccola città. ABB stima che il traffico dei data center aumenterà del 400 per cento nei prossimi due anni, con un consumo energetico mondiale dei data center che, entro il 2020, aumenterà fino a 60 gigawatt, ovvero il 2,5 per cento del consumo globale di elettricità.

Mano a mano che i data center crescono in termini di dimensioni e di numero, i proprietari e i clienti hanno un importante incentivo nel gestire saggiamente il loro consumo di energia. Si stima che l'energia conti fino al 40 per cento del costo totale di proprietà. Se i centri non diventeranno più efficienti e innovativi, la loro crescita potrebbe essere limitata dal sovraccarico delle reti elettriche nazionali.

Il paese di origine di Ericsson, la Svezia, offre chiari vantaggi nell'hosting dei data center. Questi includono le principali fonti di energia sostenibile, come l'energia eolica e idroelettrica, nonché le politiche energetiche nazionali che favoriscono l'elettricità a prezzi accessibili.

"Se si confronta un data center di 10 megawatt in Svezia rispetto a uno in Germania, il risparmio si aggira tra i 50 e i 100 milioni di euro in un periodo di 10 anni operando in quel data center in Svezia", ha dichiarato Tomas Sokolnicki, che è a capo delle esercitazioni sui data center per Business Sweden, un comitato per gli scambi e gli investimenti. "Inoltre, se si potesse connettere quel data center alle reti di teleriscaldamento e teleraffreddamento di Stoccolma, come ha fatto Ericsson, si potrebbe contribuire a riscaldare 20.000 appartamenti in città. Questi sono i buoni obiettivi di sostenibilità che qualsiasi operatore di data center desidera raggiungere".

Oltre a riciclare il calore emesso dal data center per fornire calore e acqua calda ai residenti locali, l'Ericsson Global ICT Center riceve anche acqua fredda dalla città per contribuire a raffreddare i server del centro. La gestione efficiente di questi trasferimenti termici è possibile attraverso il sistema di controllo di ABB, consentendo un futuro economico globale più efficiente e sostenibile.

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp