EEEIC - International Conference on Environment and Electrical Engineering: premiati da ABB i migliori articoli accademici dei giovani ricercatori.

EEEIC - International Conference on Environment and Electrical Engineering: premiati da ABB  i migliori articoli accademici dei giovani ricercatori.

Lo scorso 11- 14 giugno, si è svolto a Genova, in uno degli edifici più belli della zona del porto antico, rimodernato su progetto di Renzo Piano, la XIX edizione del congresso EEEIC (International Conference on Environment and Electrical Engineering) in contemporanea alla III edizione di Industrial and Commercial Power System Europe. L’evento è dedicato a ingegneria elettrica e argomenti ambientali ed è pensato per essere luogo d’incontro tra ricercatori dell’università e dell’industria,

Al congresso (https://www.eeeic.net/eeeic/) hanno partecipato oltre 600 ricercatori, ingegneri, docenti e studenti di tutto il mondo, e circa 400 sono stati i lavori presentati.

Ogni anno, nell’ambito del congresso, vengono premiati i migliori articoli accademici presentati da studenti di dottorato di ricerca. ABB da 4 anni è sponsor del premio in qualità di unico sponsor industriale di EEEIC2019. I premi sono infatti stati consegnati da Enrico Ragaini responsabile ricerca e sviluppo su sistemi e applicazioni di bassa tensione in ABB, e nominato Industrial Distinguished Lecturer dalla sezione Italia di IEEE.

“Tutti i lavori presentati erano di ottimo livello. Questo premio per gli studenti di dottorato è per noi un modo di riconoscere l’impegno di coloro che saranno i ricercatori di domani, e avranno il compito di guidare l’evoluzione futura del mondo dell’energia. Vogliamo incoraggiare i dottorandi a proseguire con entusiasmo e creatività sulla strada dell’innovazione tecnologica.” sono le parole pronunciate da Enrico al momento della consegna dei premi.

Gli articoli vengono selezionati dalla commissione IEEE in base al valore scientifico-tecnico e alla presenza di idee innovative. Della commissione facevano parte il prof. Massimo Mitolo (Irvine University, California) e il prof. Osama A. Mohammed (Florida International University), due tra i massimi esperti di sicurezza elettrica e delle smart grid.

Quest’anno, primi e terzi classificati sono stati due gruppi dell’Indian Institute of Technology di Delhi, secondo classificato un gruppo dell’università “La Sapienza” di Roma. Interessante notare che tutti e tre i lavori premiati riguardavano le microgrid.

I vincitori dell’edizione 2019 sono:

  1. STANDALONE PV-BES-DG BASED MICROGRID WITH POWER QUALITY IMPROVEMENTS, Vivek Narayanan, Seema Kewat, Bhim Singh (Indian Institute of Technology Delhi)
  2. COMBINING THE EXERGY AND ENERGY ANALYSIS FOR THE ASSESSMENT OF DISTRICT HEATING POWERED BY RENEWABLE SOURCES, Laura Pompei , Fabio Nardecchia , Benedetta Mattoni , Luca Gugliermetti , Fabio Bisegna (Sapienza, University of Rome)
  3. STABILITY ENHANCEMENT OF INVERTER BASED AUTONOMOUS MICROGRID USING ELECTRIC SPRING, Ayesha Firdaus, Sukumar Mishra , Dushyant Sharma (Indian Institute of Technology Delhi)

In un’era in cui i problemi ambientali vedono coinvolta l’opinione pubblica e l’impegno di organizzazioni internazionali, ABB è fiera di sponsorizzare il premio che consente l’individuazione di nuove soluzioni e innovazioni a favore della sostenibilità ambientale.

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp