ABB main partner di Ambrosetti al Forum “La Roadmap del Futuro per il Food&Beverage”

Il 13 giugno 2019 a Bologna si è tenuta la terza edizione del Forum, organizzato da Ambrosetti, “La Roadmap del futuro per il Food&Beverage”, un importante momento di confronto nel quale esperti e top player del settore hanno discusso e si sono confrontati sullo scenario italiano agroalimentare e sul futuro e l’evoluzione dello stesso in termini di crescita economica, innovazione, tecnologie e strategie per rendere il settore più competitivo e redditizio anche all’estero.

In occasione del forum è stato presentato il report “La Roadmap del futuro per il Food&Beverage: quali evoluzioni e quali sfide per i prossimi anni”, redatto da The European-House- Ambrosetti. La position paper affronta la filiera del mercato agroalimentare analizzandone le performance degli ultimi anni e proponendo delle strategie di crescita per il futuro. Attualmente il settore ha promettenti opportunità di sviluppo con 140 miliardi di euro di fatturato nel 2018 e oltre 440.000 occupati e 60.000 imprese coinvolte nell’industria del food & beverage. Partendo da questi dati altamente positivi, il report riflette sulle possibilità di accelerazione della filiera attraverso la sostenibilità e l’innovazione, due aspetti imprescindibili, ora più che mai, per la crescita e l’espansione industriale del settore agroalimentare italiano.

Tra i relatori che hanno partecipato all’evento era presente Tatjana Milenovic, Vice President EMEA Food&Beverage, ABB: “il settore alimentare Italiano è una delle principali filiere dell’economia italiana e uno dei maggiori segmenti nel mercato globale del Food&Beverage. È proprio per questo motivo”, commenta Tatjana Milenovic, “che il tema è stato affrontato in modo olistico dai partecipanti del Club e Forum Ambrosetti, guardando soprattutto allo sviluppo futuro del settore, all’attrattiva delle aziende F&B e alle minacce e opportunità che presenta la crescita nel mercato”. Sempre Tatjana commenta come lo scenario economico alimentare si stia sviluppando sempre di più nella vendita al dettaglio internazionale e come quindi il cambiamento delle richieste dei consumatori porterà inevitabilmente le aziende verso una produzione flessibile e catene di approvvigionamento più agili. È stato un vero piacere partecipare al Forum, ascoltare l’aggiornamento del mercato, le best practices del territorio e interagire con i rappresentanti di aziende iconiche come Ferrero, Illy e Granarolo”, conclude Tatjana.

“L’ appuntamento annuale della Community F&B di European Ambrosetti è l’evento che coinvolge i principali decision maker del settore Alimentare Italiano. Durante il Forum sono stati analizzati i risultati del mercato e identificate e condivise le strategie future grazie a delle tavole rotonde dedicate a questi temi”, continua Nicola Tricomi, Food & Beverage Country Market Manager di ABB. “La sessione dedicata alle innovazioni ha evidenziato che le tecnologie sono un elemento chiave per lo sviluppo delle strategie future nel settore alimentare e, come hanno anche confermato alcuni dei relatori durante i loro interventi, noi di ABB rappresentiamo un Partner di eccellenza per supportare le sfide che ci aspettano”.

Attualmente, infatti, ABB supporta e fornisce soluzioni e componenti ad alta tecnologia per realizzare macchine singole e/o linee produttive complete che siano sempre più flessibili, affidabili e tecnologicamente avanzate, nel campo alimentare.

ABB (ABBN: SIX Swiss Ex) è un leader tecnologico all'avanguardia con un'offerta completa per le industrie digitali. Con una storia di innovazione lunga più di 130 anni, ABB è oggi leader nelle industrie digitali con quattro business leader a livello globale, orientati al cliente: Electrification, Industrial Automation, Motion e Robotics & Discrete Automation, supportate dalla piattaforma digitale ABB Ability™. Le attività leader di mercato del business Power Grids di ABB saranno cedute a Hitachi nel 2020. ABB opera in oltre 100 paesi con circa 147.000 dipendenti. www.abb.it

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp