La distanza? Non è un problema: ci vediamo in tempo reale!

La distanza? Non è un problema: ci vediamo in tempo reale!

Siamo onesti: al giorno d'oggi il vero vantaggio del Service nel settore energetico è la sua capacità di prevenire o risolvere i problemi in modo rapido.

Dopotutto, il tempo è prezioso, è denaro e gli operatori di rete non vogliono perdere né l’uno né l’altro. Se a questo sommiamo le esigenze per ridurre i costi di manutenzione, i tempi di inattività e i ritardi nelle prestazioni… beh... inizia a diventare un’impresa ardua.

Naturalmente gli operatori di rete ora sanno che tutto ciò può essere eseguito in modo efficiente e piuttosto rapido grazie alla collaborazione in tempo reale con tecnici esperti operanti in postazioni anche lontane: ora gli operatori possono facilmente eliminare o correggere i bug di sistema, risparmiando tempo e risorse.

Di recente ho visitato l'unità di Service di alta tensione ABB Power Grids a Lodi e ho potuto vedere con i miei occhi come funziona: in una stanza sorprendentemente moderna e confortevole si trova un centro di monitoraggio da remoto in tempo reale progettato per migliorare la collaborazione. Il "Collaborative Center" unisce i clienti ai migliori tecnici di ABB, in tempo reale.

Ma come funziona?

Il Collaborative Center riceve una chiamata da un cliente che sta affrontando un'emergenza. Il soffitto della stanza inizia a lampeggiare di un rosso intenso, segnalando un allarme. Il CC è posizionato in uno spazio aperto che ricorda una scatola di vetro, all’interno di un open space ed è visibile a tutti nella struttura. Pertanto quanto viene attivato l’allarme, può essere visto da tutti i presenti nel CC e l’esperto può rispondere alla chiamata del cliente.

Quanto reale è “in tempo reale”?

All'interno del CC, all’attivazione dell’allarme, una serie di schermi prende vita all'improvviso, mostrando gli elementi di un sistema Plug and Switch (PASS), un quadro in alta tensione. A quel punto l'esperto inizia a parlare con il cliente.

Durante la demo, mentre il nostro tecnico forniva istruzioni che il cliente stava debitamente seguendo, altri colleghi mi spegavano che dall'altra parte della linea c'era una persona che indossava un casco speciale dotato di un kit digitale, che include un paio di occhiali a realtà aumentata con una videocamera ultra-efficiente: tutto questo consente una connessione visiva e audio tra il cliente e il team tecnico. Ma non solo: grazie al kit digitale ABB, le mani del cliente sono libere di lavorare sul PASS senza interferenze mentre effettua manovre delicate.

La collaborazione in tempo reale consente il monitoraggio dei parametri funzionali del modulo PASS e dei quadri in alta tensione in sito attraverso l'assistenza remota in diretta da parte dei tecnici di ABB. I documenti possono essere condivisi e archiviati tramite una connessione che può essere LTE 3G e/o 4G protetta e indipendente dalla connessione del sito.

Questa dimostrazione mi ha dato la possibilità di comprendere che problemi anche complessi possono essere risolti rapidamente. Il Collaborative Center offre al cliente la possibilità di diagnosi immediate e una potenziale riduzione di costose riparazioni o spegnimento e guasti. L'assistenza puntuale a distanza può dare una nuova vita alle apparecchiature di importanza critica e ridurre lo stress degli operatori di rete.

Pare proprio che la nostra vita si semplifichi di giorno in giorno! Ah! a proposito: il soffitto, dopo la risoluzione dell’emergenza, è diventato verde!

Blog a cura di Stefania Alquati - Ho la fortuna di fare ciò che mi piace fare nella vita: sono specialista della comunicazione, appassionata di editoria. Lavoro su aspetti sia interni che esterni, organizzazione di eventi, branding... fondamentalmente tutto ciò che viene in mente quando si pensa al mondo della comunicazione.

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp