Conto alla rovescia per la fase finale del Nuovo Collegamento Ferroviario attraverso le Alpi con ABB a bordo e nel tunnel

Alla fine del 2020, il Nuovo Collegamento Ferroviario attraverso le Alpi (New Railway Link through the Alps - NRLA) poserà la sua pietra miliare finale che collega il Nord e il Sud Europa con un terzo collegamento transalpino. In questo ambito ABB fornisce componenti elettrici chiave per il tunnel di Ceneri.

Il 15 dicembre, il Consigliere Federale Svizzero Ignazio Cassis, CEO delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS) insieme ad altri rappresentanti politici e del mondo del business, hanno dato il via alla cerimonia per le ultime fasi di costruzione delle gallerie a Lugano. Allo stesso tempo, i cronometri "Ceneri 2020" nelle stazioni ferroviarie di Bellinzona, Lugano e Locarno hanno iniziato il conto alla rovescia per l'apertura delle gallerie entro un anno. I festeggiamenti sono stati completati con il battesimo del treno Giruno chiamato "Ceneri" e con un viaggio di gruppo.

Il Ceneri Base Tunnel © SBB
Il Ceneri Base Tunnel © SBB

Con una lunghezza di 15,4 chilometri, la Galleria di base del Ceneri è il terzo più grande progetto di costruzione della NRLA dopo le gallerie di base del Lötschberg e del San Gottardo ed è la quinta galleria ferroviaria più lunga della Svizzera. Il tracciato che attraversa le Alpi consentirà di trasportare maggiori quantitativi di merci per ferrovia. Ridurrà anche i tempi di percorrenza e fornirà il Cantone svizzero di un attraente treno pendolare.

ABB è un partner importante nella realizzazione di questo progetto pionieristico. "Stiamo fornendo una vasta gamma di soluzioni ABB innovative ed efficienti dal punto di vista energetico sia per la galleria di base di Ceneri che per i treni Giruno di Stadler, contribuendo in tal modo alla mobilità sostenibile nel settore ferroviario", spiega Robert Itschner, CEO di ABB Svizzera.

Battesimo del treno
Battesimo del treno "Ceneri 2020" © SBB

Galleria di base del Ceneri – Espansione con il portafoglio prodotti di ABB

Proprio come nella Galleria di base del San Gottardo - il cosiddetto "progetto del secolo", inaugurato nel 2016 - la nuova Galleria di base del Ceneri presenterà un'ampia gamma di prodotti ABB che include, ad esempio, un sistema di quadri di media tensione isolato in gas estremamente compatto, per l'infrastruttura elettrica del tunnel a 50 Hz. La possibilità di collegare fino a cinque quadri per creare un blocco consente agli ingegneri di sostituire rapidamente interi sistemi in caso di malfunzionamento.

Inoltre, la galleria di base del Ceneri sarà dotata di sistemi di distribuzione in media e bassa tensione per il sistema di ventilazione, compresi trasformatori e convertitori di trazione, nonché trasformatori multipli a secco forniti da ABB che garantiscono l'alimentazione elettrica nella galleria e la fornitura di energia alla sua rete di emergenza. Inoltre, la fornitura di ABB comprende anche la programmazione e la comunicazione del sistema di controllo, la strumentazione e i sensori per l'intero sistema di ventilazione.

La tecnologia di ABB alla guida della “poiana”

Il neo-battezzato treno "Ceneri" Giruno inizierà regolarmente le attività programmate sul tratto transalpino della NRLA in seguito alla prevista apertura della Galleria di base del Ceneri nel dicembre 2020. Per inciso, il treno ad alta velocità Stadler è stato nominato "Giruno" da SBB, il termine Rhaeto-Romanico per "poiana". Sin dal suo viaggio inaugurale nel maggio 2019, i treni “Giruno” sono stati testati su diverse tratte, tra cui la linea del San Gottardo attraverso la sua galleria di base nell'agosto 2019. Ora operano regolarmente sulle tratte tra Basilea e Zurigo fino a Lugano e Chiasso e proseguiranno per Milano a partire dalla primavera del 2020.

Battesimo del treno "Ceneri 2020" © SBB

Il treno ad alta velocità, a cui ABB ha fornito l'azionamento, viaggia a una velocità di 200 km/h sulle rotaie svizzere e ha persino raggiunto i 275 km/h durante una corsa di prova nella galleria di base del San Gottardo. Ogni blocco di guida lungo circa 200 metri comprende quattro convertitori di trazione, due trasformatori di trazione e nove caricabatterie Bordline BC. I caricabatterie non dispongono più di semiconduttori di potenza convenzionali a base di silicio ma sono installati con semiconduttori in carburo di silicio più compatti.

La partnership tra ABB e FFS nell'ambito del Nuovo Collegamento Ferroviario attraverso le Alpi sottolinea l'enorme forza innovativa e l'ampia competenza di ABB nel settore ferroviario e rappresenta un'altra pietra miliare nella lunga e proficua storia di collaborazione tra le due società leader.

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp