ABB lancia la prima gamma di analizzatori di rete completamente connessi

Il leader tecnologico ABB lancia i primi analizzatori di rete dotati di Bluetooth, che garantiscono un'accurata misurazione elettrica e il monitoraggio della potenza di tutti gli asset energetici. Il nuovo M4M consente la trasformazione digitale degli edifici sfruttando la scalabilità delle soluzioni per la gestione di asset ed energia di ABB.

center

Mentre i clienti cercano di aumentare la produttività e ridurre il consumo di energia, ABB ha sviluppato la sua nuova gamma M4M di analizzatori di rete completamente connessi per un'analisi completa della qualità della potenza e un monitoraggio accurato dell'energia.

Progettati pensando all'utente finale, gli analizzatori di rete M4M raccolgono le informazioni per il sistema di distribuzione dell'energia e le collegano all'esclusivo sistema di controllo della distribuzione elettrica (Electrical Distribution Control System ABB Ability™) , una piattaforma basata su cloud che offre agli utenti un accesso immediato ai dati attivabili sui consumi energetici e sulle tendenze di produzione di potenza in loco.

Oliver Iltisberger, Amministratore Delegato della linea di business ABB Smart Buildings ha dichiarato: "ABB è stata all'avanguardia nello sviluppo di soluzioni scalabili e basate su cloud che offrono ai clienti una dimensione completamente nuova nella gestione dell'energia e degli asset. Con le sue caratteristiche abilitate al cloud e l'accesso intuitivo ai dati, il nuovo M4M ha migliorato ed esteso le nostre soluzioni di monitoraggio digitale dell'energia, progettate per migliorare le prestazioni e ridurre l'impatto sull'ambiente".

Gli utenti possono ridurre i tempi di installazione e messa in servizio fino al 40%, grazie all'interfaccia intuitiva per una facile configurazione del dispositivo e una rapida visualizzazione dei dati. Terminali completamente rimovibili e un'app mobile consentono inoltre una messa in servizio più rapida.

Inoltre, M4M fornisce una gamma completa di informazioni accurate per la valutazione dell'efficienza energetica, dai parametri elettrici di base ai KPI avanzati di qualità dell'energia, visualizzati in forma d'onda o sotto forma di grafici, che migliorano l'efficienza dell'impianto e consentono di risolvere efficacemente i problemi di qualità dell'energia.

La gamma è disponibile in due diverse famiglie: M4M 20 e M4M 30 incl. touchscreen. Entrambe sono dotate di opzioni di protocollo di comunicazione complete, mentre le versioni compatibili con le bobine Rogowski consentono l'integrazione in qualsiasi installazione nuova o esistente e riducono i tempi di cablaggio fino al 70%. 

Applicazioni

Per gli edifici commerciali, l'integrazione nel portafoglio scalabile di soluzioni digitali di ABB per l'energia e la gestione degli asset consente un uso efficiente e razionale del consumo di energia in tempo reale e del monitoraggio della potenza, per evitare costi e penali per le utility.

Negli edifici industriali, M4M offre un facile monitoraggio e controllo della rete elettrica per evitare costose interruzioni, danni alle apparecchiature e l'interruzione delle operazioni critiche. Gli avvisi definiti dall'utente aumentano la reattività ai potenziali eventi sul sistema elettrico, migliorando le operazioni e consentendo una manutenzione più rapida.

Ideali anche per l'uso nei data center, gli analizzatori di rete M4M consentono un robusto monitoraggio della catena di alimentazione e della qualità della potenza, prevenendo danni alle apparecchiature installate ed evitando sganci o sovraccarichi, che possono comportare costosi tempi di fermo macchina.

Gli analizzatori di rete M4M possono essere integrati anche in ABB Ability™, l'offerta digitale unificata e intersettoriale dell'azienda, che offre una connettività abilitata al web che consente agli operatori di svolgere diverse funzioni, tra cui il monitoraggio remoto e la configurazione degli asset energetici.

"Innovazioni come questa stanno scrivendo il futuro del controllo e dell'utilizzo dell'energia, permettendo ai clienti di sfruttare la connettività a loro vantaggio". Dare accesso a potenti dati di gestione dell'energia e degli asset significa che gli utenti possono ridurre il loro impatto sull'ambiente e migliorare le prestazioni, il che deve essere un passo avanti positivo nel plasmare un mondo più verde", ha aggiunto Iltisberger.

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp