La riseria più grande della Svizzera monitora la distribuzione di energia in modo digitale

La Riseria sta ampliando e rinnovando i suoi stabilimenti produttivi in Ticino. L'azienda, di proprietà della Migros, la più grande azienda di commercio al dettaglio della Svizzera, persegue un programma di sostenibilità globale. La Riseria si affida al sistema di distribuzione a bassa tensione monitorato digitalmente di ABB, una novità assoluta in Svizzera.

center

In Svizzera il consumo di riso cresce ogni anno, attualmente è di circa sei chilogrammi a persona l'anno. Trent'anni fa, solo un quarto del volume odierno di riso veniva importato in Svizzera.

Una parte considerevole del riso importato - circa 15.000 tonnellate all'anno - viene lavorato nella più grande riseria svizzera: La Riseria di Taverne. La riseria è stata fondata nel 1905 e costruita sulla linea ferroviaria tra Bellinzona e Lugano. È stata acquistata dal fondatore della Migros, Gottlieb Duttweiler, nel 1957, e oggi fa parte della M-Industrie.

Innovazione digitale

Nel suo impegno per la sostenibilità, M-Industrie ha fissato obiettivi ambiziosi per il 2020 con ulteriori visioni per il 2040. Una delle dieci aree d’intervento è l'efficienza delle risorse. Il punto chiave è il miglioramento dell'efficienza energetica.

Nell’ambito di questo impegno per la sostenibilità, La Riseria ha deciso di affidarsi al sistema di controllo della distribuzione elettrica (EDCS), una soluzione di distribuzione a bassa tensione a controllo digitale ABB AbilityTM. Questo è parte integrante del progetto di ristrutturazione e ampliamento della riseria, la prima installazione di questa innovazione digitale di ABB in Svizzera.

EDCS è una soluzione software basata su cloud che registra, analizza e ottimizza il flusso di energia all'interno del sistema di approvvigionamento energetico. Gli operatori dell'impianto possono recuperare i dati in qualsiasi momento e ovunque tramite smartphone, tablet o PC.

Monitoraggio preciso

"All'inizio cercavamo un sistema di distribuzione convenzionale a bassa tensione per il nuovo stabilimento produttivo", spiega Roberto Galati, ingegnere commerciale di ABB Svizzera in Ticino. "Tuttavia, nella prima conversazione, i dirigenti di La Riseria erano molto interessati a questa soluzione digitale per monitorare in modo completo il consumo energetico, anche se non era ancora stata installata da nessuna altra parte in Svizzera".

ABB Ability EDCS non solo è in grado di monitorare i consumi registrati dagli interruttori del sistema principale di distribuzione dell'energia, ma in combinazione con il sistema di monitoraggio dei circuiti CMS-700 di ABB, è anche in grado di tracciare i consumi fino al settore più basso del sistema elettrico, come l'illuminazione dell'edificio.

La Riseria ha deciso di sfruttare entrambi e ha affidato a Quadranti Bruno e Figlio SA l'installazione di ABB Ability EDCS sia per la produzione che per l'intera infrastruttura dell'edificio. Questa azienda a conduzione familiare in Ticino è un produttore di quadri elettrici che per i suoi progetti si affida solitamente ai prodotti a bassa tensione di ABB.

ABB Ability EDCS è stato un territorio davvero innovativo per Quadranti: in qualità di produttore di quadri elettrici, non si è necessariamente uno specialista in protocolli software e firewall. Per collegare la distribuzione in bassa tensione ad EDCS, ci sono due opzioni: una soluzione integrata plug & play tramite il modulo plug-in Ekip Com Hub per l'interruttore centrale Emax 2 oppure una soluzione esterna tramite l'Ekip E-Hub montato su una guida A4. Questo raccoglie tutti i dati del sistema e li trasmette al cloud. La Riseria ha preferito la soluzione integrata e con un leggero supporto da parte di ABB, Quadranti alla fine l'ha implementata senza problemi.

In servizio dall'estate 2018

Nell'estate del 2018 sono stati installati e messi in servizio due quadri di distribuzione a bassa tensione, che comprendevano due interruttori automatici all'aperto Emax 2, oltre a decine di interruttori automatici scatolati Tmax T4 e T5. E per le unità di controllo del circuito di monitoraggio e i sensori del tipo CMS-700.

La riseria si espanderà e sarà sottoposta a lavori di ristrutturazione nel 2019. Attualmente, le due nuove distribuzioni a bassa tensione alimentano gli impianti esistenti.

"Al momento stiamo facendo esperienza con la misurazione dei consumi energetici dell'EDCS e possiamo quindi analizzare e registrare i consumi nell'impianto esistente", afferma Stefano Aimi, responsabile della produzione, della tecnologia e della logistica di Riseria. "Quando la nuova linea di produzione sarà operativa, dovremmo essere in grado di massimizzare il suo potenziale di risparmio energetico utilizzando l'EDCS. Potrò vedere, in una visualizzazione molto dettagliata e grafica, dove e quanta energia elettrica viene consumata in tutto l’impianto".

center

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp