Puliamo il mondo!

I volontari ABB si sono rimboccati le maniche

Nelle scorse settimane ABB in Italia ha sostenuto per la prima volta l’evento di volontariato ambientale “Puliamo il mondo”, Giornata Nazionale promossa da Legambiente.

Ogni nostro piccolo gesto può salvaguardare il pianeta: questa è stata la chiamata alla quale oltre 200 volontari dalle sedi ABB in Italia hanno risposto con grande entusiasmo e tanto desiderio di rimboccarsi le maniche.

La sostenibilità è uno dei pilastri di ABB. Meno emissioni, più risorse disponibili e promozione del progresso sociale sono solo alcune delle pratiche che abbiamo già scelto di implementare.

La campagna “Puliamo il mondo”, tutt’ora in corso, è la versione italiana di “Clean Up the World” e incarna alla perfezione i valori in cui ABB crede ed è impegnata: contribuire a preservare il nostro pianeta anche attraverso azioni di cittadinanza attiva, promuovendo la vivibilità e la bellezza dei nostri territori, l’integrazione e abbattendo le barriere culturali e sociali per un obiettivo comune, vivere in armonia con l’ambiente.

“Puliamo il mondo è sicuramente una di quelle iniziative a scopo di beneficienza che favorisce un senso di appartenenza alla comunità”, ci racconta Maurizio Capraro, Proposal Manager in ABB Process Automation a Sesto San Giovanni (MI), uno tra i tantissimi volontari che, insieme a sua figlia Maya, ha partecipato all’iniziativa. “Coinvolge grandi e piccoli con lo stesso entusiasmo e lascia una vena di buonumore a chi vi partecipa.”

“Qualcuno la raccoglierà” è lo slogan della 29ma edizione di “Puliamo il mondo”, e i nostri volontari, accompagnati spesso dalle proprie famiglie, hanno contribuito, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid19, a ripulire e riqualificare aree verdi identificate da Legambiente, tra queste l’Anfiteatro Martesana a Milano, il Quartiere Conca Fiorita a Bergamo e la Selva dei Muli a Frosinone.

I volontari ABB si sono rimboccati le maniche!

“Bisogna ascoltare i bambini, l’ambiente va rispettato”, afferma con energia Bianca, 11 anni.

Un’affermazione che può apparire un claim abusato e al quale si corre il rischio di non fare più attenzione, i dati allarmanti raccolti da Legambiente devono, però, farci riflettere: 32.937 rifiuti raccolti e catalogati in 48 parchi urbani, 6 rifiuti ogni metro quadrato monitorato. A farla da padrone ancora mozziconi di sigarette, prodotti usa e getta e imballaggi.

Come dichiara Stefano Ciafani, Presidente Nazionale di Legambiente “Il motore che muove Puliamo il mondo è quello dell’impegno collettivo che non conosce barriere, pregiudizi, colore delle pelle, o quant’altro e che vede proprio nei giovani la sua grande forza.”.

A valle delle varie esperienze abbiamo raccolto alcune testimonianze.

“E’ stata una domenica mattina bellissima e gratificante! Per le mie figlie, Laura e Viola, è stato anche un modo di diventare più consapevoli sulla quotidianità; lanciare coriandoli può sembrare un gesto banale e divertente ma costerà poi una fatica incredibile nel momento in cui si vorranno raccogliere! Penso che adesso ci penseranno un po' prima di farlo!” afferma Mariafrancesca Madrigrano, Factory Manager a Ossuccio (CO), ABB Process Automation.

Giovanna Celenza, Addetta al montaggio interruttori Emax2 a Frosinone, racconta: "E’ stata una grande occasione per migliorare noi stessi interiormente, sensibilizzare i nostri figli, i nostri amici e colleghi al rispetto dell'ambiente che è sempre più sfruttato e sofferente. Una giornata piena di voglia di fare e di dispiacere nel vedere tanto materiale abbandonato e oltretutto tossico. Abbiamo riflettuto tutti, grandi e piccoli...il risultato è che anche un piccolo gesto può portare con sé la scoperta di tesori meravigliosi.”

“Grazie ad ABB per aver organizzato questa iniziativa. È stata una giornata unica e allegra, qualcosa di nuovo che, oltre all’utilità del gesto e all’obiettivo di “ripulire” il mondo, ci ha lasciato molto entusiasmo e la voglia di essere persone e cittadini migliori. I miei figli si sono divertiti e il loro “sforzo” fisico è stato ripagato dalla piacevolezza della giornata insieme. A fine iniziativa Giacomo, mio figlio più grande, mi ha detto: “La terra ci ha regalato la vita, noi oggi gli abbiamo ridato qualcosa di buono”. Un bel messaggio per i più piccoli, ma anche per tutti noi adulti.” Federico Pellegrinelli, Testing Manager a Dalmine.

“Mi ha colpito la buona partecipazione da parte dei colleghi, molti dei quali accompagnati da familiari, a conferma di come la sostenibilità e l’attenzione per l’ambiente siano realmente parte integrante della nostra cultura aziendale. Molto positiva la presenza di tanti bambini, i quali hanno dimostrato di aver colto la vera finalità dell’iniziativa cioè la sensibilizzazione verso il recupero e riciclo piuttosto che l’operazione di mera pulizia.”, afferma Alessandro Bottarelli, Business Sustainability Leader a Bergamo.

“Un’esperienza bella e gratificante sia per me che per mia figlia di 11 anni e le sue amiche, che hanno voluto accompagnarci per aiutare a pulire il parco. Si sono sentite importanti nel dare il loro contributo”, racconta Laura Vinci, Division Lead Counsel di ABB Electrification a Bergamo. “Sono riuscite persino a recuperare rifiuti ingombranti dalla Martesana, erano super esaltate e io molto fiera di loro perché hanno capito il valore di tenere pulito l’ambiente che ci circonda.”

I bambini sono il futuro, anche per questo ABB ha scelto di supportare Legambiente e contribuire concretamente, con la convinzione che ogni piccolo gesto, oggi, può contribuire a migliorare il nostro futuro domani.

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp