Global site

I siti web di ABB usano i cookie. Accedendo a queste pagine si accetta il nostro uso dei cookie. Approfondisci

La norma CEI 0-21 ed. Aprile 2019 regolamenta la connessione degli utenti attivi e passivi alle reti di bassa tensione delle imprese distributrici di energia.


Le novità a livello normativo riguardano principalmente il mondo degli utenti attivi. La veloce diffusione degli impianti di generazione diffusa (GD), anche di piccola potenza, ha richiesto la definizione di nuove regole che permettano lo sviluppo dalla GD legata alle fonti di energia rinnovabile garantendo al contempo la stabilità della rete.

Le principali novità dell’edizione Aprile 2019 della Norma CEI 0-21 riguardano l’allineamento con quanto previsto dal Regolamento UE 2016/631, dal Regolamento UE 2016/1388 e dal Regolamento UE 2016/1447.
In particolare, le maggiori modifiche sono state indotte dal recepimento del Regolamento UE 2016/631 (Requirements for Generators - RfG), che ha comportato la suddivisione dei
generatori in 4 distinte classi, in base alla taglia e alla tensione del punto di connessione.
Inoltre, sono state introdotte alcune prescrizioni relative ai sistemi Plug&Play.

Per rispondere al cambiamento normativo, ABB grazie alla grande esperienza maturata nel campo dell'interfacciamento alla rete, ha progettato seguendo i più alti standard qualitativi il CM-UFD.M22M, evoluzione del precedente CM-UFD.M22.

Il nuovo relè di interfaccia completa, insieme agli altri componenti, il quadro di interfaccia, garantendo il massimo della qualità nel rispetto della norma per impianti di generazione elettrica in ambito fotovoltaico, micro idroelettrico, mini eolico e cogenerazione.
 


Come possiamo essere d’aiuto?

  • Contattaci

    Compila il modulo web e ti contatteremo

    Contattaci