Enel fornirà elettricità affidabile e sostenibile lungo la rete con i primi quadri senza SF6 a 24kV per distribuzione secondaria del mondo

  •  La multinazionale dell'energia Enel installa i quadri isolati in gas per distribuzione secondaria SafePlus AirPlus™ senza SF6 di ABB
  • ABB ha progettato la soluzione 24kV a bassa pressione per soddisfare i requisiti di Enel
  • Ridurre il potenziale di effetto sul riscaldamento globale del gas isolante di quasi il 100 per cento, migliorando al contempo la sicurezza e garantendo affidabilità e disponibilità
Enel, una delle principali multinazionali dell'energia, ha installato le prime unità SafePlus AirPlus™ prive di SF6 di ABB
Enel, una delle principali multinazionali dell'energia, ha installato le prime unità SafePlus AirPlus™ prive di SF6 di ABB

Enel Global Infrastructure & Networks ridurrà le emissioni di gas serra e fornirà energia affidabile e sostenibile sulle sue reti in Italia e Spagna grazie all'installazione degli innovativi quadri isolati in gas per reti ad anello (RMU) senza SF6 di ABB, specificamente progettati per rispondere alle esigenze di Enel.

Il progetto rappresenta un passo importante verso la realizzazione di reti elettriche sempre più sostenibili, in quanto la soluzione a 24kV a bassa pressione 24kV ha le stesse caratteristiche in termini di ingombro, sicurezza e affidabilità delle tradizionali soluzioni SF6. L'installazione pilota coinvolge 20 nuovi quadri ABB SafePlus AirPlus™ di media tensione (MV) nelle sottostazioni secondarie di Enel in Italia e Spagna e contribuirà a ridurre al minimo il loro potenziale effetto sul riscaldamento globale, rendendo al contempo più sicure per il personale addetto le attività operative e la manutenzione dei quadri elettrici.

I quadri isolati in gas, ampiamente utilizzati nelle sottostazioni secondarie MT, contengono convenzionalmente SF6 - che ha eccellenti proprietà dielettriche e di estinzione dell'arco, ma allo stesso tempo è il più potente gas a effetto serra del mondo, con un potenziale di riscaldamento globale pari a 25.200 volte quello della CO2.

Il nuovo SafePlus AirPlus, parte della famiglia di prodotti ecoGIS di ABB, presenta innovativi interruttori di manovra-sezionatori (IMS) ottimizzati per i gas alternativi all’SF6. A differenza delle alternative tradizionali, l’apparecchio è basato sulla tecnologia di interruzione “puffer” e funziona sia come sezionatore che, come interruttore di manovra-sezionatore, (IMS) sotto carico per la massima sicurezza. Il design a bassa pressione del SafePlus AirPlus di ABB, con il suo limite di 0,4 bar di pressione relativa, riduce il rischio di perdite e incidenti dovuti ad archi elettrici e lo rende molto sicuro, anche in caso di perdite anomale di gas, soluzione alternative ad alta pressione richiedono l’immediato intervento e relativo fuori servizio. Pertanto, nel caso improbabile di una perdita, il design a 'bassa pressione di ABB basato su AirPlus come alternativa ecologica all’SF6, assicura la massima disponibilità e affidabilità della rete.

Alessandro Palin, presidente della divisione ABB Distribution Solutions, commenta: "L'installazione dei primi quadri principali ad anello SafePlus AirPlus™ prive di SF6 al mondo è un altro esempio di come ABB lavori in partnership con i clienti per creare soluzioni sostenibili per il nostro pianeta e la nostra società. In linea con quanto viene attualmente discusso a livello politico sul divieto totale dell'SF6 nelle nuove installazioni, compresa l'ultima proposta dell'UE, questo dimostra che la migrazione verso un futuro più certo con alternative prive di SF6 , che praticamente offrono gli stessi benefici noti e provati, è possibile, e possibile ora. "

"Per raggiungere i nostri obiettivi Net-Zero, la sostenibilità deve essere al centro del nostro business presente e futuro. Per questo motivo, in Enel abbiamo iniziato a integrare nuovi principi in tutti i nostri processi, affiancando specifiche legate alla sostenibilità a parametri tecnici ed economici già in essere", ha aggiunto Francesco Amadei, Head of Engineering & Construction, Enel Global Infrastructure and Net- works di Enel. "La collaborazione con partner innovativi come ABB è fondamentale per accelerare la realizzazione di reti sostenibili in tutto il mondo, un percorso sfidante che deve includere tutti i componenti e gli asset della catena del valore. Soluzioni innovative come la tecnologia priva di SF6 di ABB, ci aiuteranno a ridurre al minimo il nostro impatto sul riscaldamento globale e a sostenere il nostro impegno verso il tredicesimo obiettivo SDG - Climate Action. Queste soluzioni contribuiranno inoltre a rendere le nostre reti sempre più sicure e affidabili, garantendo la continuità e la qualità della fornitura di energia elettrica ai nostri clienti."

For more information on how ABB ecoGIS technology has been supporting customers for over five years, visit the ABB website, or to discover more about Enel here.

Per maggiori informazioni su come la tecnologia ABB ecoGIS ha supportato i clienti per oltre cinque anni, visita il sito web di ABB, o per scoprire di più su Enel, clicca qui.

ABB (ABBN: SIX Swiss Ex) è una società tecnologica leader a livello globale che infonde energia alla trasformazione della società e dell'industria per realizzare un futuro più produttivo e sostenibile. Coniugando il software con il suo portfolio nei campi dell’elettrificazione, della robotica, dell’automazione e del motion, ABB amplia i confini della tecnologia per portare le prestazioni a nuovi livelli. Con una storia di eccellenza iniziata oltre 130 anni fa, il successo di ABB è guidato da 105.000 dipendenti di talento in oltre 100 paesi.

ABB Business Area Electrification è un leader globale nei prodotti e nelle soluzioni elettriche, che opera in più di 100 paesi, con oltre 200 siti produttivi. I nostri oltre 50.000 dipendenti sono impegnati a trasformare il modo in cui le persone vivono, si connettono e lavorano fornendo soluzioni di elettrificazione sicure, intelligenti e sostenibili. Stiamo plasmando le tendenze future dell'elettrificazione, differenziandoci attraverso l'innovazione tecnologica e digitale e offrendo al contempo un'esperienza eccezionale attraverso l'eccellenza operativa per i nostri clienti nei settori delle utilities, dell'industria, degli edifici, delle infrastrutture e della mobilità.

Enel, che quest’anno festeggia il suo 60° anniversario, è una multinazionale dell’energia e un operatore integrato leader nei mercati globali dell’energia e delle rinnovabili. A livello mondiale, è il più grande operatore privato di rinnovabili, il primo operatore di rete per numero di utenti finali e il maggiore operatore retail per numero di clienti. Il Gruppo è leader mondiale in demand response e la più grande utility europea per EBITDA ordinario[1]. Enel è presente in 30 paesi nel mondo e produce energia con una capacità totale di oltre 90 GW. Enel distribuisce energia elettrica attraverso una rete di oltre 2,2 milioni di chilometri a più di 75 milioni di utenti finali. Il Gruppo fornisce energia a circa 70 milioni di case e aziende. Enel Green Power, che all’interno del Gruppo Enel gestisce le rinnovabili, conta su una capacità totale di oltre 54 GW con un mix di generazione che include impianti eolici, solari, geotermici, idroelettrici e di accumulo, in Europa, nelle Americhe, in Africa, Asia e Oceania. Enel X Global Retail, la business line globale di servizi energetici avanzati di Enel, ha una capacità totale di circa 6,6 GW di demand response gestiti a livello globale e 59 MW di capacità di accumulo “behind the meter”. Inoltre, Enel X Way è la nuova business line globale del Gruppo interamente dedicata alla mobilità elettrica, che gestisce circa 350.000 punti di ricarica pubblici e privati per veicoli elettrici in tutto il mondo, sia direttamente che attraverso accordi di interoperabilità.

[1] La leadership di Enel nelle diverse categorie è definita dal confronto con i dati dell’esercizio 2020 dei competitor. Non sono inclusi operatori di proprietà pubblica.

Links

Contattaci

Downloads

Condividi questo articolo

Facebook LinkedIn Twitter WhatsApp